Acqua e zucchero – Adesivo per la stampa 3D

da | Stampa 3D

Veder per credere

Ecco il video Youtube che mostra il processo.

Acquistata una stampante 3D a fusione di filamento, ci sono sfide che ci attendono. Una di queste consiste nel trovare un buon adesivo per l’hotbed in modo che la stampa aderisca bene al piano senza subire successive deformazioni. Le soluzioni più comuni sono colla stick, lacca per capelli o nastro adesivo. La società di stampanti 3D Tinkerine ha mostrato in un recente video come utilizzare acqua zuccherata.

Tinkerine, con sede nella British Columbia è una società affascinata dalla sperimentazione ed il suo canale YouTube  ne è la prova con la serie Tinkerine Experiments, in cui il team prova metodi non convenzionali di post-produzione ma non solo.

Nessuna formulazione complicata acqua e zuccherata. Sembra basti versare un po’ di questa soluzione sul letto di stampa ed accelerare il processo di essicazione con un asciuga cappelli. Nel video viene suggerito di utilizzare un pennello per stendere in maniera più omogenea la soluzione.

Le stampe richiedevano un po’ di pulizia per rimuovere i residui di acqua appiccicosa, ma non più di quanto sarebbe necessario con una colla stick o altra forma di adesione. Nel complesso, usare l’acqua zuccherata è stato un modo intelligente ed economico per far sì che le stampe si attacchino al letto di stampa, un’alternativa ai soliti metodi.

Una sfida più grande potrebbe essere quella di provare a stampare con ABS usando la soluzione di acqua zuccherata (nell’esperimento originale viene utilizzato il PLA che ha meno ritiri rispetto a materiali come nylon o ABS).